Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Asp, regolari gli affidamenti per la fornitura dei cassonetti per la raccolta stradale. Lo comunica l’azienda astigiana in un comunicato che chiarisce i rapporti con l’Esa di Babbiano che ha vinto anche l’appalto Asp da 950 mila euro per la fornitura dei cassonetti della raccolta verticale.

“Nelle ultime settimane Asp ha appreso da fonti di stampa che il titolare dell’impresa aggiudicatrice della fornitura dei contenitori per la raccolta stradale dei rifiuti ad Asti, è stato coinvolto in un’indagine avente a oggetto presunti appalti irregolari, innanzi all’Autorità Giudiziaria di Reggio Emilia” scive Asp “È necessario premettere che tali fatti sono al vaglio della Magistratura in quanto l’indagine emiliana è nella fase iniziale, sicchè è necessario attendere l’esito del procedimento penale.

In ogni caso la multiutility astigiana, che ad oggi risulta del tutto estranea alle indagini dell’Autorità Giudiziaria emiliana, a tutela degli amministratori, del personale e della propria immagine, intende prendere le distanze da ogni ipotesi di mala gestione che possa aver riguardato quel fornitore e rappresentare con massima trasparenza le procedure di affidamento condotte dalla società, a comprova della loro regolarità.

È quindi necessario iniziare dal primo bando per la fornitura di un sistema integrato di raccolta stradale dei rifiuti con contenitori di prossimità ad apertura controllata, che veniva pubblicato da Asp a ottobre 2021. In questo caso il prezzo a base di gara, pari a € 580mila, era fissato con riferimento alla situazione di mercato esistente all’inizio di quell’anno e ritenuto evidentemente basso dai potenziali operatori economici che avrebbero potuto parteciparvi, visto che la gara è andata deserta.

Per contro, il secondo bando è stato pubblicato, un anno dopo, a luglio 2022, cioè a valle dell’incremento inflazionistico dovuto ai conflitti che nel frattempo, come noto, si erano originati e che hanno determinato l’incremento dei prezzi di energia e carburante oltre all’aumento generalizzato di quelli delle materie prime.

È stato impossibile non tener conto di tali circostanze e pertanto il prezzo a base di gara nel secondo bando è stato naturalmente più alto del primo, ovvero pari a € 950mila euro.

Peraltro, l’aumento dei prezzi tra il primo e il secondo bando è imputabile non soltanto alle dinamiche appena richiamate ma pure alle maggiori forniture che sono state inserite nella seconda procedura di gara. Infatti, se da una parte sono state ridotte di poche unità i contenitori, dall’altra parte la seconda gara ha previsto l’aggiunta dei sensori atti a rilevarne il riempimento, oltre al canone di gestione del software di sistema propedeutico al relativo monitoraggio.

Infine, il prezzo a base di gara del secondo bando è stato ridotto in misura pari al 12% in sede di offerta economica da parte dell’operatore che è risultato aggiudicatario, cioè lo stesso il cui titolare oggi si trova coinvolto nelle indagini della Procura Emiliana, e che peraltro non è stato il solo partecipante e offerente. Quanto al punteggio tecnico ottenuto dai due concorrenti, è possibile affermare che le valutazioni attribuite sono state sostanzialmente identiche, con una differenza di 0.14 su 70 punti complessivi che costituivano la seconda e ultima componente di valutazione delle offerte presentate.

Si precisa inoltre che, come Asp, anche altre stazioni appaltanti che hanno bandito gare analoghe nel medesimo periodo hanno contrattualizzato l’acquisto di forniture similari a quelle in commento a prezzi che risultano in linea con quelli aggiudicati dalla multiutility astigiana.

Inoltre, il fornitore aggiudicatario della procedura negoziata aperta sin qui delineata è stato affidatario di una seconda fornitura da parte di Asp, tramite “affidamento diretto” posto che l’importo, ai sensi della normativa vigente, lo consentiva.

Tale tipologia di affidamento permetteva, innanzitutto, di ottenere i nuovi contenitori del vetro bianco al miglior prezzo che in quel momento offriva il mercato, e cioè identico a quelli della raccolta stradale, ovvero con l’applicazione del 12% di sconto rispetto al prezzo fissato a base di gara aperta.

In particolare, la multiutility verso la fine dell’anno 2022 otteneva un finanziamento avente a oggetto l’acquisto di campane per la raccolta del vetro bianco, oltre alla relativa campagna di comunicazione da rivolgere all’utenza per informarla e formarla sul nuovo servizio.

L’Ente finanziatore dettava termini precisi per l’approvvigionamento delle nuove campane che difficilmente permettevano di procedere con una gara aperta.

Peraltro, al fine di evitare che le novità riguardanti il servizio di raccolta rifiuti fossero introdotte in maniera frammentata sul territorio comunale, si riteneva opportuno collocare i nuovi bidoni del vetro bianco nella medesima zona cittadina (la zona 1 o zona sud) in cui stava per essere introdotta la raccolta stradale di prossimità. Lo studio di fattibilità del progetto ha fatto quindi emergere la necessità che i nuovi contenitori del vetro bianco fossero della stessa tipologia di quelli che stavano per essere dedicati alla raccolta di prossimità, sia per ragioni di arredo urbano, sia per questioni funzionali. Solo l’acquisto dei medesimi contenitori infatti avrebbe permesso il loro monitoraggio attraverso la medesima piattaforma informatica che avrebbe in seguito gestito quelli della raccolta stradale.

Da ultimo merita evidenziare che ogni aspetto delle procedure di affidamento sin qui delineate, nel rispetto della normativa vigente, si trova pubblicato sul sito Asp nella sezione Società trasparente”.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui