Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


La Toscana in bocca, tempo di bilanci per l’edizione 2024: quasi 20mila le portate servite

La Toscana in bocca chiude i quattro giorni di rassegna enogastronomica a La Cattedrale ex Breda e traccia un bilancio finale. La manifestazione, organizzata dal Consorzio turistico Città di Pistoia, promossa da Confcommercio Pistoia e Prato e inserita nel circuito di Vetrina Toscana, è ripartita con la settima edizione (dal 25 al 28 aprile) dopo una pausa di cinque anni.

Domenica sera, dopo la folla accorsa per assistere al talk del superospite Giorgione, è stato assegnato il premio per il miglior piatto votato dal pubblico: il primo posto è andato ai tordelli lucchesi de “Gli orti di via Elisa”.

Durante la quattro giorni si sono alternati ospiti di grande spessore. Sul fronte degli chef, oltre all’acclamatissimo Giorgione, in moltissimi hanno preso parte all’intervista organizzata con Federico Fusca e al cooking show con lo chef stellato Claudio Sadler.

Non è mancato un momento di approfondimento sul significato che il cibo assume nel mondo, grazie alla partecipazione dell’antropologo Marco Aime e della Direttrice dei Dialoghi di Pistoia, Giulia Cogoli.

Gli ospiti hanno poi goduto dell’accompagnamento musicale dei Gary Baldi Bros e dell’Orkestraccia Light.

L’attesa per l’appuntamento, capace di mettere insieme 30 tra i migliori ristoratori toscani, che hanno proposto 60 portate differenti, è stata certificata dai numeri raccolti, anche in relazione all’edizione 2019, l’ultimo termine di paragone disponibile.

In questo senso, il dato più evidente è quello che proviene dai canali social dell’evento, che si sono animati nei tre mesi di promozione (da febbraio ad aprile 2024) producendo risultati molteplici. In questa edizione le impression contate sui canali de La Toscana in bocca (Facebook e Instagram) sono state 623mila, contro le 470mila dello stesso periodo 2019, per un incremento complessivo del + 33%.

In deciso incremento anche i like ottenuti nel trimestre indicato dalla pagina Facebook: fanno segnare un +30,3%. Molto significativa anche la crescita dei follower su Instagram, più che raddoppiati.

Restando sul fronte social, sono state 89.550 le persone uniche raggiunte su Facebook e 32.738 su Instagram.

Tornando al cibo, va evidenziato come nei quattro giorni dell’evento siano state servite oltre 20mila portate.

Accanto a questo, grande interesse è stato espresso anche verso le 15 attività esperenziali, come le degustazioni guidate offerte da Ais Pistoia e Coldiretti Pistoia, e i laboratori per bambini organizzati da Wonderpark: a questi momenti hanno preso parte circa 600 persone.

Oltre 1000 persone, inoltre, si sono espresse per votare il miglior piatto. La classifica finale ha visto trionfare uno dei due ristoratori ospiti, “Gli orti di via Elisa”, con i loro tordelli lucchesi. Al secondo posto si è piazzata “Fortezza 59”, con la sua “Pancia di suino nero”, mentre la terza posizione è stata occupata da “D’Era Bistrot”, con il piatto “Bacca Cecio”.

“La Toscana in bocca – è il commento del presidente di Confcommercio Pistoia e Prato, Gianluca Spampani – è tornata in città dopo un’assenza di cinque anni, riposizionandosi subito con forza e qualità. Il gioco di squadra tra i ristoratori e il risultato raggiunto dall’evento in termini di coinvolgimento globale ci fanno capire che la strada è corretta. L’impegno per organizzare un evento di queste dimensioni è imponente, ma come Confcommercio siamo felici di partecipare alla valorizzazione di uno tra i principali asset cittadini, quello enogastronomico. È un percorso che va nel senso di quella maggiore competitività che auspichiamo per il territorio e che andrà a rafforzarsi, contribuendo a consolidare il nostro posizionamento turistico”.
 
Il direttore di Coldiretti Pistoia, Francesco Ciarrocchi, aggiunge: “Sono stati quattro giorni all’insegna del sorriso dei visitatori. Quattro degustazioni di prodotti del territorio, che hanno entusiasmato decine di appassionati. La nostra prima partecipazione a Toscana in Bocca è stata un successo. Quattro cuochi contadini di Campagna Amica hanno spiegato alcuni dei migliori prodotti delle aziende agricole e del loro territorio. I nostri produttori sono riusciti a sprigionare la loro passione in tutto quello che fanno: semplicità e tradizione che si sposano e generano prodotti buonissimi. Un ringraziamento speciale a tutta l’organizzazione de la Toscana in Bocca che ci ha supportato, con cui si è creata una sinergia che è il miglior presupposto per la continuazione della collaborazione, con la rete delle imprese della Confcommercio”.
 
Per Vetrina Toscana i piatti della tradizione, l’identità territoriale e la cultura enogastronomica manifestate a “La Toscana in bocca” incarnano sempre di più i valori del progetto della Regione che promuove il turismo enogastronomico. “Grazie ai numerosi ristoratori presenti, il visitatore è stato trasportato in un viaggio nel viaggio, come recita il claim del progetto. L’evento organizzato dalla Confcommercio ha dato il via al fitto programma di iniziative, grazie anche alla consolidata collaborazione con Unioncamere e le associazioni di categoria, con la regia di Toscana Promozione Turistica coadiuvata da Fondazione Sistema Toscana”.
 
La Toscana in bocca 2024 a Pistoia è stata resa possibile anche grazie alla sinergia instaurata con Fipe Confcommercio, Coldiretti, la Camera di Commercio di Pistoia e Prato e il Comune. Fondamentale è stata la collaborazione con l’Istituto Alberghiero F. Martini di Montecatini Terme e con Ais delegazione di Pistoia. L’intero evento, inoltre, si è svolto nell’ambito del progetto “Green Valley”.

I ristoratori partecipanti sono stati: al Trentaquattro by Le Forri, Casa Gala, D’Era Bistrot, Enoteca La Bussola da Gino, Fortezza 59, Frisco Burger Bar, Gelateria Bar Nazionale Agliana, Il Garganello By Gargantuà Osteria, Il Taba Dolce di Latte, La Bodega, La Bottega dei Pippi, La Bussola da Gino, La Degna Tana, La Fenice Pizzeria Contemporanea, L’Amante della Bistecca, Macellai Federcarni, Osteria Il Bivio, Pasticceria Mearini, Pasticceria Nuovo Mondo, Poke Chiacchere, Quore Pop Osteria Contemporanea, Ristorante Il Capriolo, Toscana Fair, Villa Zelma, Voronoi, Gli Orti di Via Elisa, Trattoria Da Burde. Il fornitore ufficiale è stato Zona, mentre i main sponsor Estra e Banca Alta Toscana. Gli sponsor sono stati Moka J Enne, Cartiere Carrara, Mati 1909, Nuova Comauto Spa, Sapi, PistoiaAdomicilio, Tecnocassa Italia. I partner Fipe Confcommercio, Coldiretti Pistoia, Aic – Associazione Italiana Celiachia. I contributi provengono da Vetrina Toscana, Unioncamere Toscana, Camera di Commercio Pistoia – Prato. L’evento è stato patrocinato dal Comune di Pistoia e dalla Provincia di Pistoia, oltre al patrocinio e contributo della Regione Toscana.

Adesso il prossimo appuntamento con La Toscana in bocca è fissato a Prato, dove l’evento si svolgerà – nell’ambito di “Eat Prato”, come un anno fa – il 7 e 8 giugno al Castello dell’Imperatore.

Fonte: Confcommercio

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui