Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Soddisfazione per l’esito della riunione, insieme alla gioia di vedere concretizzata la fiducia nella crescita continua di adesioni con le deleghe cresciute del 35% rispetto all’anno scorso e la promessa di un impegno che continua sempre più forte.

Insieme per la Popolare, l’associazione nata da un’iniziativa spontanea della comunità, del mondo economico e di tanti cittadini con l’intento di rappresentare ciascun piccolo azionista dell’istituto di credito di piazza Garibaldi dopo la trasformazione da società cooperativa a spa, esprime la propria piena soddisfazione per l’esito dell’assemblea ordinaria dei soci della banca del 27 aprile. Tra i punti all’ordine del giorno, c’era l’elezione di cinque amministratori per il triennio 2024-2026 e la lista 1, presentata dal consiglio di amministrazione e sostenuta dall’associazione dei piccoli azionisti, ha ottenuto una larghissima maggioranza: 79% del capitale presente in assemblea (184.366.117 i voti raccolti). Anche alla luce di questo importante risultato, Insieme per la Popolare conferma il giudizio positivo sull’operato e sulle politiche gestionali della banca che hanno portato a raggiungere un utile netto consolidato di oltre 461 milioni di euro e alla contemporanea crescita della raccolta e dei finanziamenti destinati all’economia reale, a imprese e famiglie.

«Auguriamo buon lavoro a tutti i consiglieri eletti nel corso dell’assemblea – commenta Matteo Lorenzo De Campo, presidente dell’associazione dei piccoli azionisti -, tutte persone dalla grandissima esperienza che possono indubbiamente contribuire alla costruzione di una banca sempre più forte e solida, ed esprimiamo la nostra soddisfazione per i risultati ottenuti: se quest’anno Insieme per la Popolare ha portato il proprio contributo alla banca per la definizione dei criteri di selezione degli amministratori, per il prossimo futuro vogliamo ancora di più renderci proattivi verso gli amministratori in particolar modo su alcuni temi che da sempre ci stanno a cuore».

L’associazione, giorno dopo giorno, sta ampliando il proprio raggio d’azione: nel 2022, anno della sua costituzione, gli associati erano 1.318. Numero salito nel 2023 a quota 1.912 per raggiungere i 2.448 soci attuali. Anche il peso specifico è cresciuto: 1.094 le deleghe raccolte nel 2022 in vista dell’assemblea della Popolare (pari al 3,35% del capitale sociale dell’istituto di credito), diventate 1.325 l’anno successivo (3,92% del capitale sociale BpS) e giunte a 1.572 in occasione dell’assemblea di quest’anno (pari al 5,30% del capitale sociale della banca). «Un ottimo risultato che conferma l’attaccamento della base sociale all’istituto – sottolinea De Campo- e l’attenzione posta al percorso di crescita e sviluppo intrapreso. Forti dei nostri numeri, continueremo a comunicare la nostra presenza, i nostri valori e il nostro operato mantenendo un rapporto dialettico con i vertici dell’istituto di credito». L’azione messa in campo da Insieme per la Popolare prosegue, seguendo le linee direttrici tracciate fin dalla sua nascita: dedicare grande attenzione a temi come la concessione del credito, lo sviluppo economico delle piccole imprese e delle comunità locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui