Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Il dott.re Antonio Maria Sciacchitano ha svolto le funzioni di direttore generale del servizio di ragioneria e del servizio finanziario del Comune di Monreale dal 16 agosto 2004 al 14 settembre 2005.
Con atto di citazione a giudizio, la Procura Regionale ha contestato al Dott.re Sciacchitano e, a vario titolo, ad altri soggetti che hanno rivestito funzioni dirigenziali o di natura politica all’interno del Comune di Monreale, un asserito danno erariale correlato ad un’operazione di “lease back” che ha interessato un bene immobile dell’Amministrazione comunale, impiegato all’epoca dei fatti (2005) quale sede dell’Arma dei Carabinieri.
Più nel dettaglio, con contratto stipulato in data 20 aprile 2006, il Comune di Monreale ha trasferito la proprietà dell’immobile de quo, per il corrispettivo di euro 8.553.565,70 (oltre IVA), alla Banca Carige S.P.A. la quale, contestualmente, ha concesso in locazione finanziaria il medesimo immobile all’Amministrazione comunale.
Secondo le contestazioni mosse dalla Procura Contabile, la suddetta operazione sarebbe stata irrispettosa delle previsioni contenute in seno all’art. 119 della Costituzione, che consente di ricorrere all’indebitamento unicamente per la realizzazione di investimenti.
Ed infatti, secondo quanto ipotizzato dalla Pubblica Accusa, l’Amministrazione comunale avrebbe fatto ricorso ad una forma di indebitamento – senza tuttavia – impiegare le risorse incamerate per l’effettuazione di investimenti, con conseguente “consumo/distruzione di ricchezza”.
Pertanto, il P.M. Contabile ha contestato a titolo di responsabilità solidale un asserito pregiudizio erariale, quantificato in euro 10.106.980,50, corrispondente a quanto pagato dal Comune, sulla base del contratto stipulato con Banca Carige S.P.A, a titolo di canone di locazione, interessi ed IVA a tutti i soggetti (aventi funzioni dirigenziali o di natura politica) coinvolti nella operazione di lease back.
Il Dott.re Sciacchitano ha dunque conferito mandato difensivo agli Avvocati Girolamo Rubino e Rosario De Marco Capizzi. I difensori del dott. Sciacchitano, con apposita comparsa di risposta depositata innanzi alla Corte dei Conti, hanno promosso articolate argomentazioni difensive volte a confutare le tesi accusatorie della Procura.
Preliminarmente, gli Avvocati Rubino e De Marco Capizzi hanno eccepito la prescrizione dell’asserito danno erariale contestato dal P.M. Contabile.
In particolar modo, i legali del dott. Sciacchitano hanno osservato come il termine di prescrizione
quinquennale abbia iniziato a decorrere nell’anno 2006 allorchè risultava già conclusa l’operazione di lease back ed era dunque sorto un rapporto obbligatorio che, secondo le stesse tesi accusatorie
della Procura, aveva prodotto nuovo indebitamento che non era stato destinato ad investimento.
I legali del dott. Sciacchitano hanno inoltre precisato come tale danno fosse immediatamente percepibile dall’Ente tramite i propri organi. Ed infatti, i difensori del dott. Sciacchitano hanno osservato come il Collegio dei revisori ed il gruppo di opposizione formatosi all’interno del Consiglio Comunale avessero esaminato la proposta di bilancio 2005 venendo a conoscenza della circostanza che le somme incamerate, per effetto dell’operazione di lease back, sarebbero state destinate alla copertura della spese corrente.
I legali dell’ex responsabile del servizio finanziario hanno poi sviluppato ulteriori argomentazioni volte a dimostrare l’assenza, in ogni caso, di qualsivoglia pregiudizio all’erario.
In totale adesione alle tesi degli Avv.ti Girolamo Rubino e Rosario De Marco Capizzi, la Corte dei Conti ha dichiarato prescritta l’azione promossa dalla Procura evidenziando come l’impiego del finanziamento per finalità diverse da quelle previste dalla legge risultasse dalla documentazione contabile dell’ente, con conseguente conoscibilità del danno.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui