Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Il Consiglio comunale di Oristano, con 15 voti a favore e 8 astenuti, ha approvato le modifiche al regolamento per l’applicazione della TARI puntuale.

Le modifiche, illustrate in aula dall’Assessore al Bilancio Luca Faedda, riguardano le categorie di utenza, la commisurazione della tariffa e determinazione della tariffa puntuale, le riduzioni per inferiori livelli di prestazione del servizio, le zone non servite o soggette ad un servizio di raccolta ridotto, le riduzioni per il compostaggio domestico, le esenzioni e agevolazioni per le utenze domestiche, l’obbligo di dichiarazione e la richiesta di attivazione del servizio.

Queste, nel dettaglio, le modifiche:
Art. 8 (Categorie di utenza) – In relazione alla variazione dei componenti del nucleo familiare che comporta una riduzione di tariffa, viene inserita la condizione che il contribuente sia in regola con il pagamento delle annualità pregresse in linea con la disciplina generale delle riduzioni TARI.
Art. 9 (Commisurazione della tariffa e determinazione della tariffa puntuale) – Con la modifica da riduzione percentuale a commisurazione si specifica che la vuotatura del recipiente del secco indifferenziato è commisurata al volume dello stesso recipiente (numero litri).
Art. 11 (Riduzioni per inferiori livelli di prestazione del servizio) – La vecchia norma univa tre fattispecie: interruzione temporanea del servizio, servizio a calendario ridotto (case sparse) e utenze non servite a domicilio. Nel nuovo testo si conserva solo la prima fattispecie mentre le altre fattispecie sono specificate nell’articolo 12.
Art. 12 (Zone non servite o soggette ad un servizio di raccolta ridotto) – Restano identiche le riduzioni per le case sparse ed il servizio a calendario ridotto (riduzione del 50%) e delle utenze non servite a domicilio cioè distanti più di 500 metri o più di un chilometro dai punti di prelievo (riduzioni rispettivamente del 60% e del 70%).
Art. 14 (Riduzioni per il compostaggio domestico) – Introduzione della riduzione del 20% della quota variabile della tariffa per il compostaggio domestico, alle condizioni specificate dalla norma.
Art. 15 (Esenzioni e agevolazioni utenze domestiche) – Soppressione dell’inciso “Su tali basi viene quantificata nel “prospetto riassuntivo” (art. 25 comma 2 del regolamento) la tassa risultante dovuta per l’appartamento di residenza di quel nucleo familiare”.
Art. 25 (Obbligo di dichiarazione – Richiesta di attivazione del servizio) –La nuova norma lega lo specifico obbligo giuridico della dichiarazione Tari con la richiesta di attivazione del servizio e modifica sostanzialmente il termine dell’obbligo dichiarativo/attivazione del servizio che era il 31 gennaio dell’anno successivo all’inizio dell’occupazione e diventa pari a 90 giorni dall’inizio dell’occupazione.
Vengono, inoltre, abrogati integralmente gli articoli 25/26/27/28 del vecchio regolamento in quanto riguardano aspetti normati nel Regolamento Generale delle Entrate Tributarie approvato del Consiglio Comunale nel 2020.
Nel dibattito sono intervenuti Gigi Mureddu (Presidente della Commissione Bilancio), Francesco Federico (Oristano democratica e possibile), Sergio Locci (Aristanis), Antonio Iatalese (UDC), Maria Obinu e Giuseppe Obinu (Alternativa sarda Progetto Sardegna), Efisio Sanna (PD), Giuliano Uras (Oristano al centro).

In apertura di seduta, Giuliano Uras ha voluto ricordare la figura di Mario Zonchello e il Consiglio comunale ha dedicato un minuto di raccoglimento all’ex dirigente tecnico del Comune scomparso nei giorni scorsi.

In aula spazio anche alla risposta alle interpellanze e alle interrogazioni.

Interpellanza urgente Consiglieri Obinu Giuseppe, Obinu Maria, Marcoli: “E fu sera e fu mattina, sesto giorno”.
Giuseppe Obinu (Alternativa sarda Progetto Sardegna) ha chiesto risposte sulle intenzioni dell’amministrazione relativamente alla sistemazione della famiglia rom, che in seguito all’incendio dell’edificio di via Rockfeller, trova provvisoriamente alloggio nell’area camper di Torre Grande.
L’Assessore ai Servizi sociali Carmen Murru ha risposto spiegando che due dei tre nuclei familiari che occupavano l’edificio di via Rockfeller hanno trovato alloggio, per il terzo si una soluzione potrebbe giungere dal bando per l’aggiornamento della graduatoria ERP.

Interpellanza urgente Consiglieri Marchi, Sanna Efisio, Della Volpe, Federico, Daga: “Indennità regionale fibromialgia – Annualità 2024”.
Francesca Marchi (Oristano più) ha chiesto spiegazioni sui motivi che hanno ritardato la pubblicazione dell’avviso relativo alla concessione dell’indennità regionale per la fibromialgia per l’annualità 2024 e come si intenda procedere per poter adempiere alle scadenze della Regione Sardegna per avere diritto al trasferimento delle risorse annuali destinate agli oristanesi beneficiari dell’indennità.
L’Assessore ai Servizi sociali Carmen Murru ha risposto spiegando che il bando è stato pubblicato con qualche giorno ritardo per consentire la digitalizzazione delle pratiche.

Interpellanza Consiglieri Marcoli, Obinu Maria, Obinu Giuseppe, Daga, Sanna Efisio, Della Volpe, Marchi, Federico: “Stato del verde pubblico, programmazione futura, alberature città e frazioni”.
Umberto Marcoli (Alternativa sarda Progetto Sardegna) ha chiesto spiegazioni sulle misure adottate o previste per fronteggiare l’emergenza causata da patogeni e parassiti; sul monitoraggio programmato sulla presenza dei patogeni Phytophthora e dal Coraebus florentinus; sulla sicurezza delle alberature; sui fondi per la manutenzione e l’espansione del verde pubblico; sulle strategie e i progetti per migliorare la resilienza del verde urbano e combattere il cambiamento climatico; sul Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima e sugli incentivi per la cittadinanza.
L’Assessore all’Ambiente Maria Bonaria Zedda ha risposto spiegando che fino a questo non è stata segnalata la presenza degli agenti patogeni/parassiti indicati nell’interpellanza, mentre sono in corso attività per combattere la presenza di cocciniglie e del punteruolo rosso. Per la sicurezza delle alberature, la Oristano Servizi ha effettuato le valutazioni di stabilità di oltre 300 alberi presenti soprattutto nelle scuole e in altri siti sensibili. La verifica sarà estesa a un totale di circa 500 alberi. La messa in sicurezza attraverso la potatura di rami e /o l’abbattimento di alberi pericolanti è già iniziata. Le risorse dedicate al verde pubblico nel 2024 sono le stesse stanziate nel 2023. I fondi aumenteranno con la presa in carico delle nuove aree verdi oggi in fase di riqualificazione o realizzazione attraverso i progetti del PNRR e i vari programmi in corso di realizzazione come il PINQUA, Oristano est e Oristano ovest. La creazione di nuovi parchi e giardini in città e nelle frazioni favorirà la resilienza del verde urbano e aiuterà a combattere il cambiamento climatico.

Interpellanza Consiglieri Della Volpe, Sanna Efisio, Marchi, Daga, Federico, Obinu Maria, Obinu Giuseppe, Marcoli: “Situazione della scuola dell’infanzia via Lanusei”.
Carla Della Volpe (Oristano più) ha chiesto se la Giunta abbia dato seguito agli impegni assunti per risolvere il problema della climatizzazione delle scuole e quali soluzioni abbia previsto per il giardino e per la mancanza di zanzariere nella scuola dell’Infanzia di via Lanusei.
L’Assessore alla Pubblica istruzione Luca Faedda ha risposto che il problema della climatizzazione riguarda tutte le scuole e che si risolve attingendo al bilancio comunale oppure partecipando a linee di finanziamento specifiche per reperire le risorse per tutte le scuole. In via Lanusei (dove sono presenti 120 bambini in 6 aule) l’ultimo sopralluogo è stato effettuato la scorsa settimana per verificare la situazione e stabilire quale intervento programmare. Occorrerebbero 6 climatizzatori e c’è la volontà di fare un investimento per risolvere il problema velocemente.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui