Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Il nuovo bonus spetta ai soli dipendenti con figli, mentre ai pensionati resta il bonus tredicesima sui trattamenti minimi: requisiti a confronto.

Il nuovo bonus tredicesima approvato dal Governo con il Decreto 1° Maggio (DL IRPEF-IRES), premia i dipendenti a basso reddito ma esclude autonomi e pensionati.

L’indennità una tantum fino a 100 euro, sarà accreditata a gennaio 2025 dai sostituti d’imposta, che però in questo caso sembrano essere soltanto le aziende.

Bonus Tredicesima gennaio 2025 solo ai dipendenti

Il punto è che il bonus è stato pensato come una misura temporanea in attesa di trovare le risorse per applicare la detassazione delle tredicesime, prevista dalla riforma fiscale per il lavoro dipendente.

Dalle anticipazioni sui requisiti e sulle modalità di pagamento, infatti, sembra che si tratterà di un bonus extra (riconosciuto soltanto per quest’anno) versato nelle buste paga dei lavoratori con contratto da dipendenti.

In realtà, la platea è piuttosto ristretta: questi lavoratori, per ricevere il bonus, devono comunque avere anche un reddito complessivo si 28mila euro compreso moglie e almeno un figlio a carico, oppure essere genitori single con almeno un figlio a carico. Per auto-certificarlo, a fine anno i dipendenti dovranno comunicare al datore di lavoro il loro reddito complessivo. Come si vede non si parla di pensionati né di INPS come sostituto d’imposta.

Ancora: serve anche capienza fiscale, trattandosi di un bonus che si calcola sull’imponibile IRPEF sui redditi da lavoro dipendente (con esclusione di pensioni e di assegni a esse equiparati). Se quindi non hanno sufficiente credito d’imposta al netto delle tasse e delle detrazioni già spettanti, allora non sarà versato.

Bonus Tredicesima dicembre 2024 sulle pensioni minime

Ai pensionati a basso reddito resta il consueto Bonus Tredicesima Pensionati: coloro i quali percepiscono l’assegno minimo, ogni dicembre ricevono una maggiorazione sulla mensilità aggiuntiva di fine anno, il cui importo è calcolato in base a quello della pensione.

Il bonus massimo è pari a 154,94 euro.

  • Spetta in misura piena a chi prende una pensione fino a 598,61 euro al mese (ossia 7.781,93 annui),
  • spetta in misura parziale con un assegno mensile di 610,53 euro (ossia 7.936,87 euro all’anno).

Ci sono anche ulteriori requisiti di reddito complessivo da rispettare: per il 2024, accedono al bonus tredicesima i pensionati con un reddito complessivo individuale fino a 11.672,90 euro annui, che è invece pari a 23.345,79 euro all’anno se il pensionato è anche coniugato (vanno rispettati entrambe le soglie).

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui