Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha pubblicato la Circolare 12 giugno 2024 relativa all’Ecobonus che fornisce indicazioni operative per taxi e noleggio con conducente (NCC).

Leggi anche

In particolare la circolare fornisce le indicazioni operative riguardo alla maggiorazione del contributo per l’acquisto di veicoli di categoria M1 da parte dei titolari di licenze di taxi e di soggetti autorizzati all’esercizio del servizio di noleggio con conducente (art. 4 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 maggio 2024 – “Rimodulazione degli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni inquinanti”).
Per usufruire dell’agevolazione, la circolare chiarisce che le prenotazioni dei contributi di cui all’articolo 4 del DPCM 20 maggio 2024 potranno essere inserite sulla piattaforma informatica, appositamente aggiornata dal gestore, a far data dal 17 giugno.
Al momento della prenotazione, e allo scopo di accertare la sussistenza dei requisiti previsti per la concessione dei contributi di cui all’articolo 4 del DPCM 20 maggio 2024, sarà necessaria la presentazione, oltre che delle dichiarazioni di cui alla Circolare 24 maggio 2024, anche della Dichiarazione sostitutiva di atto notorio regime di aiuto “de minimis” (Allegato A alla presente circolare).

Il modulo per l’anzidetta dichiarazione sarà reso disponibile sul sito istituzionale http://ecobonus.mise.gov.it e, dopo essere stato debitamente compilato e firmato dall’acquirente, dovrà essere inserito dal venditore nella piattaforma, unitamente agli altri moduli richiesti ai fini della presentazione della richiesta.

Sulle prenotazioni inserite ai sensi dell’articolo 4 del DPCM 20 maggio 2024 saranno effettuate, tra le altre, le verifiche volte ad accertare il rispetto degli obblighi connessi alla normativa de minimis di cui al Regolamento (UE) 2023/2831 della Commissione, del 13 dicembre 2023, tramite il ricorso al Registro Nazionale degli Aiuti di Stato (RNA) istituito presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy.
I venditori dovranno confermare le operazioni entro 270 giorni dalla data di inserimento della prenotazione, come previsto dall’articolo 6, comma 2, del DM 20 marzo 2019, come modificato dal DM 17 ottobre 2023 ovvero dal diverso termine previsto da successive disposizioni.

Sulle prenotazioni completate nella piattaforma saranno effettuati controlli di completezza e regolarità della documentazione fornita dai venditori.

In caso di accertata indebita fruizione totale o parziale del contributo per il verificarsi del mancato rispetto delle condizioni previste saranno attivate le modalità di revoca.

Un’altra novità presentata dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, riguarda la misura ‘Ecobonus – Retrofit’, rivolta a chi intende installare impianti di alimentazione a GPL e metano su veicoli di categoria M1. In questo caso, dalle ore 10.00 del 19 giugno 2024 gli installatori potranno accreditarsi attraverso l’area rivenditori del sito. La data di avvio per prenotare i contributi ‘Ecobonus – Retrofit’ sarà resa nota in seguito, mediante apposito avviso pubblicato sul sito del Ministero. I dettagli della misura sono consultabili nella sezione Normativa del sito ‘Ecobonus’, che riporta il decreto attuativo del 3 giugno 2024.

Copyright © – Riproduzione riservata

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui